Abr's blogs and posts

...Daily links and food for thoughts ............... It's my Town ............ My weekly columns Abr's No Comment My Town Abramo Rincoln the zombie hunter

Abr's No Comment

Endorsement - turandomi il naso

Giorni decisivi per i destini del mondo, nel mentre il sottoscritto e' preso a rincorrere i suoi guai (in alcuni casi nel senso piu' letterale del termine) e ha i due neuroni sani assorbiti dal Torneo delle Sei Nazioni.
Avendo poco tempo ed essendo gia' brusco di mio - amo i decisionismi e non sopporto gli azzeccagarbugli, non per caso a sud dell'Abetone mi ci ritrovo punto - valuto, rapidamente prendo posizione e dico la mia sui principali eventi politici in corso, quelli dall'effetto piu' diretto sulle nostre vite venture.
Nelle presidenziali Usa, il mio pupillo Rudy Giuliani s'e' auto-impallinato. Condivido poco tesi sbrigative oltre che ingenerose sulla sua presunta impostazione inetta della campagna da un punto di vista "tecnico".
A mio avviso e' stata piuttosto la sua auto-caratterizzazione, "the 9/11 man", a risultare troppo limitativa: ha puntato tutto su un tema che e' uscito dall'agenda. Il colpo di grazia glie l'ha dato Petraeus quando ha iniziato a bastonare Al Quaeda in Iraq e la war on terror s'e' di conseguenza sgonfiata per manifesta insipenza tattica e strategica del network del terrore.
Peccato, perche' aldila' dell'adesione totale personale al modello di Rudy "taglia le tasse, tolleranza zero al crimine, vivi e lascia vivere l'etica che vuoi", se c'era un candidato Conservative realmente fuori dagli schemi e in grado di battere non solo Clintons e Obami ma anche il bad name residuale di Bush nell'opinione pubblica senza stravolgerne gli indirizzi, questi era proprio il Mayor italo americano. Ma tant'e', polemizzare coi fatti e' perdere tempo.

Al suo posto pare s'imponga, piu' per assenza di avversari che per meriti personali, il vecchietto McCain; che cosa avrebbe costui che mancava a The Hizzoner non lo so; avesse almeno McCain quello che mancava a Giuliani, cioe' l'appoggio dei conservatori religiosi...
Mica e' solo questo; oltre al tratto e all'eta' (fisicamente ricorda quasi un politico europeo: un Fanfani, un Cirino Pomicino), gli manca pure il radicamento nell'apparato di un Partito, il Repubblicano, che ha sempre contrastato, venendo cordialmente ricambiato. Al punto che all'inizio delle Primarie ci si chiedeva da che parte sarebbe sceso in campo.
Ma tant'e', piuttosto che Billary meglio piuttosto; confesso che un minimo di fascino per quel change cosi' kennedian-american dream di Obama l'avevamo subito per un istante, ma via, non siamo pesci boccaloni.
Endorsiamo
pure allora il tozzo vecchietto, nella speranza che si scelga un buono staff, soprattutto in economia dove si sa ne capisce poco per sua stessa ammissione. Marca male comunque negli Affari Esteri: pare dice sembra pulluli di NeoCon, sia pur mitigati da qualche spruzzata di realismo kissingeriano; ma tant'e', gli riconosciamo se non altro la paternita' politica del surge vincente di Petraeus (quello che indirettamente ha impallinato con Al Queda anche il suo concorrente piu' pericoloso).
Tanto vedrete, l'uscita del nostro sheriffo a NewYork a nostro avviso consegna fatalmente l'Impero d'Occidente ai Dems., salvo cappelle epocali di costoro. Tanto non ho piu' molte tasse da pagare giu' negli States ...
L'unica vera consolazione in caso di probabile vittoria dei Clintons e' che almeno le sinistre europoidi saranno costrette a ritornare al vecchio ma almeno intellettualmente onesto "Yankee go home" tout-court, al posto delle invettive anti - Bush.
Chissa' se clawn Clooney e compagnia bella allora non inizieranno a prendersi qualche pomodoro in faccia nel corso delle loro escursioni sul Lago, e decidano quindi di togliere il disturbo tornandosene a casa loro; seguiti magari anche da qualche grosso grasso laburist inglese che liberi il casale nel Chiantishire o nel Monferratsex... Della serie, non tutto il male viene per nuocere.

14 commenti:

gabbianourlante ha detto...

se servirà esperienza di USO DELL'ESERCITO mc cain al contrario di tutti gli altri ne sa qualcosa, forse è questo l'unico punto importante.... che manchi però qualcuno di più giovane nel GOP, è una pecca...
vedremo. obama entusiasmerà pure ma non ho sentito COME porterà questo cambiamento nella politica estera. non è che smetteranno di fare i terroristi perchè non c'è più bush...

Abr ha detto...

A McCain e' capitato di far l'eroe in anni di prigionia, dopo esser stato abbattuto, vero; la cosa mi dice solo che ha le palle, scusa ma e' un mero prerequisito per un presidente.

Tra questo e dire che McCain ne sa di esercito, ce ne passa tanto quanto dire che un carpentiere potrebbe rimpiazzare Renzo Piano solo perche' ha subito un infortunio grave sul lavoro senza lamentarsi ...
Ma tant'e', questo e' quello che passa il convento.

Il fatto ridanciano degli europoidi e' proprio quello che accenni, rovesciandolo: Obama o Clinton, nemmeno gli americani smetteranno di combattere i terroristi, di aiutare israele etc.etc. solo perche' non c'e' piu' Bush ...

ale tap ha detto...

"un Fanfani, un Cirino Pomicino" tua sorella... :))))

Per quanto riguarda il "ne sa di esercito", c'è da considerare che dopo il Vietnam, Mac entrò in parlamento nei primi anni '70 come ufficiale di collegamento tra il Senato e la Marina, e da allora si è sempre occupato di politiche di sicurezza nazionale. Al Senato è, da sempre, membro della Commissione Difesa.
Non a caso, la sua "paternità" politica del "surge" di Petraeus deriva dal fatto che egli fu il primo e pressochè l'unico a far proprio, già nel 2006, il piano proposto dal generale Peter J. Schoomaker per mantenere in Iraq fino al 2010 l’attuale contingente di 141,000 uomini (anziché ritirarne 100,000 entro la fine dell’anno, come invece ipotizzavano altri esponenti del Pentagono).

Comunque caro Abr, nonostante il tuo endorsaggio sia assai critico, a naso turato e tutto sommato "scazzato", ti propongo di entrare nel blogroll di italianblogs4mccain. Un'adesione critica per noi è un valore aggiunto... :)
Famme sapè.

nullo ha detto...

cazzo, la confessione a meta' post mi ha lasciato a bocca aperta ;-)

Abr ha detto...

Sapevo di deluderti ma ti rassicuro, e' stato solo un attimo ... ;)
Di fatto mi sento un po' average, ho appena sentito che il mio sentiment anti Hillary e' condiviso da molta base Repubblicana ...

Abr ha detto...

Caro Ale, innanzitutto grazie per la visita, e poi non ho sorelle ;)

Ho riconosciuto all'americana la sconfitta, quindi non infierire piu' di tanto, avro' pure il diritto a un po' di "scazzo" no?

Grazie per l'invito, ho gia' frequentato il sito, ci rifletto ma non ho enormi problemi ad accettare l'invito - l'ha gia' fatto Giuliani ...
Appena avro' finito di seppellire Cesare mi faro' vivo.
Anche perche' ripeto, piuttosto che i Clintons meglio piuttosto ;)

ale tap ha detto...

Rispetto il tuo dolore ;)
Quando avrai rielaborato il lutto, sai dove trovarci..
Ale

Lontana ha detto...

Consoliamoci, anche io sono rimasta orfana del buon Fred Thompson che sarebbe stato un grandissimo presidente. Il piu' colto, ( tre lauree) il piu' charmant, il piu' equilibrato, ma forse il piu' svogliato..:-)

McCain era la mia seconda scelta. L'importante é che non ci sia un democratico alla Casa Bianca.

Ciao Abr! :-)

Abr ha detto...

Ciao Lontana!
Contentiamoci piu' che consoliamoci, stavolta spero tanto di sbagliarmi ma la vedo dura ad ottenere il nostro obiettivo.

Camelot ha detto...

La Coulter ha detto che voterà Hillary, perché McCain è troppo “liberal”…ma che ce frega de McCain, c’avemo er partito unitario di centrodestra…un piccolo elefantino da far crescere, c’avemo er GOP!!!! :D

gabbianourlante ha detto...

Forse sei più informato di me su queste cose, ma da quello che ho letto Mc cain è stato l'unico realmente a supportare l'idea del "surge" in Iraq di Petreaus ....
resto convinto che chi la guerra l'ha fatta e vissuta sulla pelle, sappia cose che NON TI INSEGNANO da altre parti, nè a scuola o nei college... per quante lauree tu possa avere.
Questo non garantisce sia un'aquila....
ciao

Abr ha detto...

No gabbiano, quella era poco piu' di una battuta da parte mia. La sua paternita' politica del surge in Iraq e' ampiamente riconosciuta nel mio post.
Il problema di McCain e' prima di tutto che ha ricevuto l'endorsemente del NYT e LAT, i giornali piu' liberal d'America, gente che se avesse potuto ammazzare Reagan facendola franca non ci avrebbero pensato un secondo. Sospetto no?
McCain ha sempre lavorato alla Mastella, nella terra di nessuno tra Rep. e Dem., anche se ora spergiura al Cpac che si comportera' bene.
Tanto per dire, la sua ultima proposta di legge e' una sorta di adesione al protocollo di Kioto ...

Abr ha detto...

Sorry Camelot m'eri sfuggito infra. Mah noi quaggiu indubbiamente godiamo , ma ci frega e pure tanto chi vincera' ..
Ann Coulter e' un po' eccessiva ma mette il dito nella piaga: la base conservative non si fida del vecchietto che ora chiede il suo voto. Dice, meglio un Carter e dopo 4 anni torniamo.

Lei sottolinea che un qualche "correttivo" a McCain nel senso conservative servirebbe come il pane, se si vuol vincere in qualcuno dei trenta o quaranta stati midwestern ...
Non dico Huckabee come Vp, pero' ...

gabbianourlante ha detto...

ah! anche il LAT è come repubblica?
capito l'antifona.... thanks 4 the new.....

Ne quid nimis blog

Today's Birthday

Quote of the Day

Mother

- The Father Blog

Ne quid nimis - T



- The GrandFather Blog:

Ne quid nimis - T
Find 2005 archives here