Abr's blogs and posts

...Daily links and food for thoughts ............... It's my Town ............ My weekly columns Abr's No Comment My Town Abramo Rincoln the zombie hunter

Abr's No Comment

9/11 a Bruxelles

UPDATE: anche dagli Usa commentano preoccupati cosa succede se gente d'Europa osa dimostrare il suo un fermo ma democratico "I will not submit" nella sedicente capitale d'Europa, la miglior candidata a sede del Sultanato d'Eurabia.
C'è anche un video della pronta azione della dhimmi-polizia che arresta due esponenti del partito "Vlaams Belang" (Interesse Fiammigo), stessa fine dell'europarlamentare italiano Borghezio - che sarà quello che sarà, ma lui c'era e altri no.
Domanda: dove sono i zelanti custodi della libertà di espressione e di civile protesta? Tutti al Dal Molin o in ValSusa?
Civilizations die from suicide, not by murder”. (Toynbee)

Quest'anno il modo giusto di ricordare l'undici di settembre di sei anni fa - la data che oltre a tutto il resto, si parva licet, ha realmente cambiato il mio approccio ai fatti del Mondo - è quello di appoggiare l'iniziativa del SIOE - Stop Islamisation of Europe, un movimento d'opinione Nord Europeo sorto dopo gli omicidi di Pym Fortuyn e di Theo Van Gogh, dopo il sequestro e l'orribile uccisione dopo giorni di torture del giovane ebreo in Francia etc.etc. In ogni caso poco mi interessa la connotazione politica del Gruppo, appoggio questa loro iniziativa.
Ricordo di che si tratta: una richiesta di commemorare il 9/11 a Bruxelles mediante pubblica manifestazione - qualche migliaio di persone previste, men che routine per la forza pubblica abituata alle fragorose spedizioni punitive degli agricoltori francesi - incentrata su, udite udite, un minuto di silenzio, viene respinta il 9 agosto dal Consiglio Municipale per voce del sindaco socialista Freddy Thielemans.
La ragione ufficiale è grottesca ma ingenuamente e scandalosamente veritiera; secondo il portavoce del sindaco: “The danger to public order is too high, to allow the Brussels protest to go ahead. The sizeable foreign community living in the area could react to the action.” Se vi andaste a leggere la lista ufficiale dei consiglieri comunali, già da nomi e cognomi si capisce che il problema è notevole, la "sizeable foreign community" presidia oramai pesantemente la politica di sinistra.
Total surrender
quindi, nella sedicente capitale d'Europa fatta di centinaia di "minoranze" tutte uguali, esiste una minoranza "sizeable" oltre che "foreign" più uguale delle altre, che non gradisce venir disturbata; Bruxelles è a pieno titolo la Capitale d'Eurabia.

Ben conosciamo i giochetti degli apprendisti stregoni socialisti di ogni dove: stanno scherzando col fuoco, usano l'immigrazione massiva per spostare il balance politico europeo mediante la generazione eterologa del proletariato scomparso (quando lo scopo stesso del socialismo invece era di elevarlo); magra consolazione, è un fenomeno che credono di poter "pilotare" contro gli avversari politici ma che gli esploderà inevitabilmente addosso e li chadorizzerà tutti (noi purtroppo inclusi con loro), come in Iran ai tempi della cacciata dello Shah.
Del resto è più forte di loro, userebbero anche il cadavere della mamma pur di fare uno sgarbo agli Stati Uniti sentinella delle Libertà Occidentali; e poi non riescono a frenare la mentalità classica socialista del "non disturbate il manovratore", secondo la quale le pubbliche dimostrazioni si dividono, indipendentemente dai rischi per l'ordine pubblico, in "politicamente corrette" (Genova, Dal Molin a Vicenza, No-Tav in Val di Susa etc.), e "intollerabili provocazioni", anche se silenziose.
Nonostante il diniego, la manifestazione a Bruxelles si terrà lo stesso.
Nonostante ne stiano provando di tutte per farla fallire: prima la Suprema Corte Belga, ora anche la stampa che fa girare la voce che è stata cancellata. Non solo: una manifestazione che, per bocca degli organizzatori, vuole essere: "A peaceful, non racist european demonstration that wants to protect our precious european values such as democracy and free speech", viene descritta dal mainstream media come razzista e violenta.
E' il modus operandi classico del Socialismo Reale in tutte le sue svariate specie - fascismo, nazismo e comunismo, il ribaltamento della realtà: la violenza vera è quella di una minoranza che non deve venir "disturbata" dall'inaudita provocazione di un minuto di silenzio.
La piazza non è il mio luogo preferito, ma stavolta tutto il mio appoggio va ai manifestanti dal minuto di silenzio "clandestino". Che osserverò anch'io da dove mi trovo, nel ricordo imperituro di Ground Zero e dei Valori di Libertà minacciati che rappresenta.

15 commenti:

Luca ha detto...

Ci stiamo piegando. Anzi, si stanno piegando, con me avranno il loro bel daffare.
L'Eurabia è vicina, ci stanno colonizzando, partendo dal colonizzare le nostre istituzioni (come il consiglio comunale di Bruxelles). E noi che facciamo?
«Prego, fate pure. Vi serve una mano?»

Possibile che Oriana Fallaci sia destinata a restare Cassandra inascoltata?

Saluti.
Luca.

Maedhros ha detto...

Ottimo, e pure abbondante, ingegné.
;-)

Ti linko.

countrygirl ha detto...

Purtroppo è così siamo ormai nelle mani di imbecilli che in nome dell'antiamericanismo più bieco ci stanno conducenno nelle mani piene di sangue dei mussulmani.....iniziano con delle piccole richieste del tutto lecite per poi arrivare a pretendere la sharia anche qui da noi.
Per far capire che bel tipo è il sindaco di Beuxelles basta dire che quando è morto Giovanni Paolo II ad una festa in cui era stato invitato ordinò champagne per tutti per "festeggiare" l'evento.

Io la vedo sempre più nera....

Simon ha detto...

E' uno schifo, non trovo altre parole. Vedere noi europei piegati come vecchi rimbambiti. E non poter fare (quasi) niente.

Ottimo articolo

Elly ha detto...

Linkato. Si può affermare che il sindaco di Bruxelles sia complice di questa strisciante e neanche troppo silenziosa invasione. Oriana lo diceva anni fa che l'europa non era più europa.

Zamax ha detto...

Il tutto con le solite conseguenze. Che quando l'Europa sarà allo stremo, allora salterà fuori, ruggendo e tutto d'un botto, un vero razzismo. E allora, vedrai, toccherà a noi difendere gli immigrati.

Otimaster ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Otimaster ha detto...

Letto l'elenco dire che ogni dubbio sul perchè di questa decisione è stato dissipato, è inutile che facciamo accademia, Bruxelles è già islamizzata.

Abr ha detto...

Grazie a tutti vecchi e nuovi per il caloroso endorsement.
In un giorno così doloroso (per Bruxelles e l'Europa-abia) ci sia di conforto la lezione americana.
Che dal mio punto di vista è la seguente:
fino a un certo punto si sopporta tutto e si fa finta di non capire; poi si arriva a un inopinato punto di rottura, qualcuno fa l'errore di superare un certo limite invisibile e zac, sono sei anni ininterrotti di bombe sugli arabi.

Come dice Zamax, magari prima o poi quell'invisibile limite nella sopportazione della gente verrà superato da qualche stupido, e allora saran dolori per tutti; ma almeno non solo per noi.
L'Europa intera ha un buon track record di "Resistenze", dalla Vandea in poi ...

Dr. Zero ha detto...

prima prova di Sharia ieri...

Abr ha detto...

Già dr.zero, i futuri kapò del campo di concentramento ci stanno consegnando prigionieri, pur di aver salva una vita e un minimo di potere .....

Fatto salvo che è vero che una civiltà non muore per omicidio, più che che per suicidio come dice Toynbee, trovo che muoia per stanchezza, per fatica ad affrontare il prossimo scoglio per quanto piccino esso sia (li abbiamo affrontati, gestiti e mandati a casa 'sti qui, da Lepanto a Vienna, quando avevano ben altro peso specifico).

gabbianourlante ha detto...

il termine socialista STA COMINCIANDO A STARMI ALTAMENTE sulle balle.... così in italia come in europa: si arriva pure a vietare LE MANIFESTAZIONI per l'11/9 e contro il fondamentalismo islamico. che squallore....

Abr ha detto...

Gabbiano, sempre uguali a loro stessi gli apprendisti stregoni social.
Il problema è che sono davvero convinti che la storia marci al loro fianco, inevitabilmente. Così non imparano mai, nemmeno dai loro stessi errori.
Mai dimenticare ad esempio i tragici errori nell'approccio di Stalin (e Mussolini stesso) a Hitler ... errori pagati poi a carissimo prezzo.

Nessie ha detto...

Mi riallaccio a quanto scritto da Gabbiano. Se leggi quanto ha scritto Bukovskij nel suo saggio EURSS, non è un caso che il sindaco sia un socialista. E non dimentichiamo che il socialismo è uscito dalla II Internazionale. Dove è finito il comunismo bolscevico? - si chiede Bukovskij.
Nel menescevismo. L'Europa "socialista" è quella che ci impone lo stato multietnico e multiculturalista, "con la forza" ed è la principale responsabile di questo stato di cose.

Abr ha detto...

Oh yeah Nessie.

Ne quid nimis blog

Today's Birthday

Quote of the Day

Mother

- The Father Blog

Ne quid nimis - T



- The GrandFather Blog:

Ne quid nimis - T
Find 2005 archives here