Abr's blogs and posts

...Daily links and food for thoughts ............... It's my Town ............ My weekly columns Abr's No Comment My Town Abramo Rincoln the zombie hunter

Abr's No Comment

Fàmolo Day

Dò la mia adesione al " Fàmolo Day", iniziativa annunciata dal Trio Medusa a Radio Deejay (peraltro 'so "tre zozzoni" e una radio de'sinistra conformista, ma vabbè lo stesso).
La loro idea molto cheap è irridere e boicottare un preciso lato della barricata, come del resto da inviti dei vari Merlo , Servergnini e compagnia bella di useless - per usare l'icastica definizione che Mourinho diede di Shevchenko.

La revisione dell'iniziativa parte dal fatto che di manifestazioni in programma a Roma in realtà ce n'è due contrapposte, il Family Day di Savino Pezzotta e il Family Gay :-) degli Others ( come li chiamano in Lost); essa non è contras, vale per chi non vuole ma anche per chi semplicemente non può.
La cosa funziona così: invece di recarsi a cortei romani, ci si impegni formalmente per quel pomeriggio a dedicarsi a sane pratiche sessuali prolungate di coppia. Dalla piazza al letto a due piazze insomma; una svolta realmente di coppia che bene farebbe a tante famiglie.
L'Osservante lo farà con moglie o fidanzata (chi "Osservi" per davvero lo farà ovviamente secondo precetti: in modo morigerato nel secondo caso e "aperto alla vita" nel primo ); il praticante non Credente (o era il contrario?), il laico (teocon o meno) e il cattolico "adulto" potranno farlo in alternativa con l'amichetta o la/il professionista del settore (neh Sircana?); tutti gli altri con chi gli va e ci sta.Io che "in Mezzo" sto, lo farò molto volentieri con l'amante, nonchè madre dei nostri figli. L'importante è farlo con trasporto e partecipazione, senza trasportarsi a Roma e senza partecipare a nessuna delle due manifestazioni.
Scherzi a parte, rimaniamo convinti che le polarizzazioni e le divisioni su temi ottocenteschi facciano forse bene al nostro senso di appartenenza clanica, ma facciano malissimo all'identità Occidentale. Che è fatta di Fede - le nostre Fedi di matrice Giudaico-Cristiana e non altre - e di Scienza (nessun'altra Cultura è mai riuscita ad elaborare nulla di simile, chissà perchè ...); l'una deriva dall'altra dai monasteri alle Universitas Studiorum; simul stabunt simul cadunt ...
Ad ogni manifest-azione corrisponde reazione. Sosteniamo ad esempio da tempo che il Dèmone Ruini sia stato evocato dal referendum dell'apprendista stregone a vita Giacinto Pannella detto Marco. Ci manca solo che il successo del Family Day ràdichi radicalismi sempre più radicali ...
La verità è che il nemico vero sta là fuori, tra le sue capre nei suoi deserti, e se la ride delle divisioni tra laici e cattolici: tutti uguali, tutti dhimmi siamo.
Buon Fàmolo Day a tutti quindi, fàmolo strano pure, ma ricordate, FAMO BAMBINI: è più impegnativo, ma più utile alla Società e al futuro che tutte le Manifest-azioni.
Non mi chiamate domani pomeriggio, non ci sono per nessuno :-)

16 commenti:

Snake ha detto...

Per il mio commento vedi "La voce del padrone"! Snake non ripete!
:-)))
Ciao!

Abr ha detto...

I saw it :-) , tnxs!

Paolo ha detto...

Bambini così?
http://lowercasemarcus.com/images/iPodBabyRothbard.jpg

Abr ha detto...

:-)
Bambini Paolo, le colpe dei padri NON ricadono sui figli, se le scontano loro.
Il bello (e il brutto) dei bimbi è che evolvono indipendentemente dalle magliette che i genitori gli cacciano addosso ..

Ermete ha detto...

Famolo daily......melio, no???

Abr ha detto...

:-)
.. a parte che sembra una versione del furgoncino Fiat ..

Snake ha detto...

Però è meglio daily!
:-)
Ciao!

Abr ha detto...

Ehh per voi giovanotti forse .. ;-)

Hoka Hey ha detto...

"La verità è che il nemico vero sta là fuori, tra le sue capre nei suoi deserti, e se la ride delle divisioni tra laici e cattolici: tutti uguali, tutti dhimmi siamo".

Se fosse così semplice, l'Occidente non si troverebbe nelle peste. I nemici esterni sono pericolosi proprio perché vi sono nemici molto forti e molto più insidiosi all'interno.

Ciao

Abr ha detto...

Bentornato Hoka.
Se fosse così semplice, non servirebbe dirlo e ridirlo ... Infatti semplice non è per niente: per me è inaudito e patetico quasi, ma il fatto è ci son troppi che si perdono in retroguardia, in battaglie sulla laicità dello Stato chiuse sin dal 1870.
Io credo che la contrapposizione frontale, l'indicarli/indicarci come "nemici" (non io e te, ma laici/cristiani), non aiuti nessuna delle due parti.
Nessuna gode di buona salute, nonostante i milioni in piazza o le vittorie (o non sconfitte, come sarebbe meglio dire) nel referendum.

Ribadisco, le sfide per l'Occidente, unico figlio ed erede e di Cristo e di Scienza, non passano attraverso la divisione e la Guerra Civile interna.
Non mi dispiace che la maggioranza silenziosa si sia fatta contare al Family Day; mi dispiacerebbe se qualcuno credesse, sulla base di tale sfoggio di muscoli, che tale piazza sia disposta a far tornare indietro certi orologi della storia.
Mi dispiacerebbe perchè costoro riceverebebro una lezione, ma soprattutto mi dispiacerebbe per il tempo oimè perduto nei confronti del vero nemico, che per me rimane quelloc he ho detto.
Ecco il motivo del mio post irridente: okkio alle illusioni e alle distorsioni prospettiche!

Riflettevo in questi giorni, e facevo un parallelo blasfemo: il amly Day, affermazione dell'orgolgio identitario e morale prima che religioso, io lo paragono intutto e per tutto con i milioni in piazza in Turchia per affermare la laicità dello Stato.
Stadi diversi, diversi obiettivi, un solo esito: la sconfitta della disgregazione, riprendere a marciare verso un futuro identitario e di reciproco rispetto.

Hoka Hey ha detto...

Nel complesso sono d'accordo con te, ma con un ma. Rimane il fatto che esistono delle forze interne al mondo occidentale che fanno, anche involontariamente, il gioco dei mussulmani. Per riassumere, diciamo che si tratta dei relativisti. Il problema non è la contrapposizione tra mondo laico e mondo cattolico, ma tra laicismo avaloriale/amorale e laici/religiosi. I primi sono più pericolosi dei mussulmani. Non vanno assolutamente sottovalutati, anche perché sono quelli che consegnerebbero la nostra civiltà al nemico.

Abr ha detto...

Siamo d'accordo, anche col tuo "ma".
E' puro complesso edipico da risolvere il loro; negando le radici Giudaico-Cristiane in realtà fingono i principi e i valori di libertà, individualismo umanesimo, nonchè il metodo scientifico, siano sorti dal nulla, o peggio, sarebbero sorti da qualunque altro ambito culturale - induista o musulmano, perchè sarebeb la PROGRESSIVA SORTE dell'Umanità (già sentito 'sto discorso eh?).

Non concordo che questi complessati siano "peggio" del nemico dell'occidente, questo no.
Gli altri fanno i kamikaze, 'sti qui al massimo fanno la Gay Parade ..

Credo, sulla scorta della Bibbia, che il complesso d'Edipo del fratello di sangue si gestisca meglio senza esasperare le divisioni; bensì aspettando con pazienza di poter ammazzare il vitello grasso ... anche se concordo, di Chamberlain ne abbiamo già visti ..

Hoka Hey ha detto...

No, 'sti qui non si limitano solo al gay pride. 'sti qui vorrebbero anche l'adozione dei bambini; propongono alla società modelli di maschi femminilizzati (vedi la moda e le pubblicità); vogliono imporre a tutti (e non mi riferisco solo alla lobby gay) la loro visione di un mondo senza regole (questa è la loro libertà), e poi dicono che sono gli altri ad essere prepotenti; odiano il cristianesimo e la Chiesa. A mio parere, tutto ciò equivale all'azione dei kamikaze: uccidono se stessi e uccidono gli altri in nome di una 'fede' da imporre a tutti.
Sono convinto che con alcuni di loro non si possa realmente dialogare. E' in corso una guerra 'civile', anche se apparentemente incruenta. Senza voler fare il melodrammatico, io ho deciso, e da tempo, da che parte stare e me ne impipo delle chiacchiere di chi vorrebbe una Chiesa del perdono e della misericordia (non penso a te ovviamente). Era ora che arrivasse al soglio di Pietro un Pontefice, come Benedetto XVI, deciso a chiamare le cose col loro nome, ricordando sempre che è l'idea che si combatte, non la persona.

Abr ha detto...

Non sei l'unico "Neo-combattivo" da quella parte, noto.

Per me l'importante è avere ben chiari gli obiettivi "contro" i quali si combatte: detto in altre parole, capisco perfettamente il discorso del relativismo e della deriva etica sociale, ma arrivare a metter sullo stesso piano capitalismo a marxismo proprio non mi può andar giù.

Dal mio punto di vista non dovrebbe essere una lotta per la restaurazione, ma una difesa dell'Identità Occidentale, che comprende ANCHE l'affermazione delle radici Giudaico-Cristiane (e quindi il diritto per chi Crede a non essere provocato da "insolenze etiche" nel nome di false libertà).

Ma non l'Occidente non è solo quelle radici, da tale tronco principale se ne sono svilupate anche altre belle grosse (Umanesimo, Liberismo, Metodo Scientifico), che ci distinguono dall'Oriente piuttosto che dall'Islam o dall'Africa.
E che l'Oriente (e l'India) guarda caso ci "clona", per essere culturalmente prevalenti (evidente che Buddha o Confucio non bastano ..).

Hoka Hey ha detto...

Da cattolico, io non confondo il cristianesimo con il marxismo e non metto sullo stesso piano capitalismo e marxismo. Qui metto solo i puntini sulle 'i' a scanso di qualsiasi equivoco.

Sono d'accordo che bisogna difendere Umanesimo, Liberismo, Metodo Scientifico, in quanto componenti identitarie e conquiste fondamentali dell'Occidente. E' però importante sottolineare due cose: 1. si tratta di conquiste nate e favorite dal cristianesimo; 2. tali conquiste non devono e non possono essere separate da Cristo, altrimenti dall'essere conquiste diventano involuzioni dell'uomo. Ieri pensavo che la civiltà occidentale è diventata quello che è fintanto che si è nutrita della Verità cristiana. Nel momento in cui l'Occidente non ha riconosciuto più un'unica verità, ma ha sostenuto l'esistenza di tante verità fra loro interscambiabili, è iniziato il declino. La storia conferma l'idea di Sant'Agostino che la costruzione della città dell'uomo, piuttosto che quella di Dio, è destinata al fallimento (es., III Reich, URSS e liberalismo incontrollato).

Adesso ti sparo una domanda che esula apparentemente dal discorso che stiamo facendo: che ne pensi delle apparizioni mariane, in particolare a Fatima?

Abr ha detto...

SI, è il discorso delle radici Giudaico-Cristiane che ho descritto.

Sulle apparizioni sospendo il giudizio.
Nel senso che NON credo ci sia di mezzo la Madonna in person, e contemporaneamente NON credo siano banali truffe o suggestioni (almeno quelle più note; la Madonnina di Civitavecchai che si mette a piangere invece, bah..).
Sospendo il giudizio: non ho il banale bisogno di spiegarmi, o per converso di accettare, tutto.

Ne quid nimis blog

Today's Birthday

Quote of the Day

Mother

- The Father Blog

Ne quid nimis - T



- The GrandFather Blog:

Ne quid nimis - T
Find 2005 archives here