Abr's blogs and posts

...Daily links and food for thoughts ............... It's my Town ............ My weekly columns Abr's No Comment My Town Abramo Rincoln the zombie hunter

Abr's No Comment

Riproduzione a pagamento

Art. 32: Riproduzione di articoli di riviste o giornali
1. All'articolo 65 della legge 22 aprile 1941, n. 633, dopo il comma 1, e' inserito il seguente:«1-bis. I soggetti che realizzano, con qualsiasi mezzo, la riproduzione totale o parziale di articoli di riviste o giornali, devono corrispondere un compenso agli editori per le opere da cui i suddetti articoli sono tratti. La misura di tale compenso e le modalita' di riscossione sono determinate sulla base di accordi tra i soggetti di cui al periodo precedente e le associazioni delle categorie interessate. Sono escluse dalla corresponsione del compenso le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.»
Dal Decreto-Legge 3 ottobre 2006, n. 262 - Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria.

No, non si parla di uteri in affitto. Il Governo Serio, Liberale e Progressista ha pensato alla Felicità anche di noi blogger: il 3 ottobre scorso ha emanato decreto legge che limita la libertà di riproduzione totale o parziale di articoli di giornale o da sito giornalistico. Lo cito qui a fianco, speriamo bene ..
Non si può più riportare testi citando fonte e autore; si deve ottenere dall'Editore il permesso, concordando opportuno conquibus per mezzo di Organizzazione Buro-Sindacal-Corporativa preposta. Le multe previste per i trasgressori sono salate, le prime denunce sono già partite.

Il fatto suscita perplessità, per usare un eufemismo, come quelle esposte con la solita sagacia da Ce Lo Dice Hillman. In particolare, questo approccio legislativo è un controsenso rispetto al concetto stesso di internet, che è la libera circolazione e integrazione di informazioni.
E' anche una regola "asimmetrica" e corporativa: un giornale può citare tranquillamente e senza nulla dovere mie o vostre "scoperte", in quanto i nostri blog non sono riviste o giornali? Oppure lo sono diventati senza che lo sappiamo e che lo vogliamo? Devo allora starmene accuorto a citare Hillman o altri?
Altri si sono chiesti se i politici che legiferano su internet conoscano il mezzo del quale parlano. La risposta è , eccome! Proprio questo è il fatto: alle Sinistre Liberali Sociali e Progressiste, tutta 'sta libertà anarcoide dilagante produce fastidio fisico insopportabile, come le emorroidi a Luxuria.
Se si considera poi la Santa Alleanza tra Potere Sinistro e gran parte degli Editori con pennivendoli affiliati, il quadro corporativo protezionista in cui si calano certe legislazioni apparentemente "ignoranti" risulta ancora più chiaro. I "Palazzi" stanno vivendo malissimo la Riforma dell'Informazione che il blog sta provocando con tanto di morti e feriti (ad esempio anchormen prepensionati e bufale fosforescenti a Falluja).

Si ma, qualcuno dirà, nella blogosfera è "il Far West": tanta fuffa, imprecisione, copycat, razzismo e sesso, non si capisce più niente, la gente è confusa, una "regola" ci dev'essere. Ballooni.
In primis, okkio alle parole: il "Far West" è tanto vituperato da chi mira a "proteggerci anche da noi stessi", mentre per noi è l'acronimo stesso di opportunità, iniziativa, riscatto e successo: "Go West young man!".
Nel merito, la prima confusione la fa chi accomuni temi così diversi, senza considerare poi che c'è di tutto,
sesso e illustrissimi copycat inclusi, anche nelle radio nelle tv nella musica per le strade e nei giornali; ed è giusto che sia così, è il bello della diretta ooopss, della democrazia.
Badate, non sono tra quei "liberisti" che sbrigativamente credano che tanto la selezione la fa il Mercato; mi devono ancora spiegare certi Grilli e altra spazzatura ad alto linkaggio Technorati.
La realtà è che il metro NON sono le visite, come dovrebbe insegnare il confronto in ambiti più tradizionali tra IlFoglio e Novella3000, passando dalla Gazzetta dello Sport o DomenicaIn. Tutto legittimo, c'è spazio per tutti, ognuno si qualifica (non quantifica) sulla base delle scelte che fa, delle cose che espone e di come lo fa.
Dall'altra parte mi fanno sorridere i seniorum severiorum, quelli che "o tempora o mora", si stava meglio quando si era in meno, quelli che si lagnano per la qualità della media dei blog.
Bellezze, è la media della gente che vi/ci circonda; se non vi va, o fate i kamikaze in qualche mercatino rionale, o la smettete prego di rompere i timpani; ritiratevi in qualche turris eburnea, un tozzo di pane e un think thank con annesso giornalino al giorno d'oggi non si nega più a nessuno (grazie in primis alla tanto vituperata blogosfera).
Okkei, dopo aver divagato come al solito, veniamo all'operativo: come intendiamo reagire alla legislazione vigente? Un chiaro "me ne frego" va benissimo, date le nostre dimensioni, ma sarebbe una pericolosa non risposta.
In Italia infatti, le regole sono fatte non per farle rispettare dalla generalità dei Cittadini, ma per poterle usare discrezionalmente quando serve. Se ogni Suddito è in un modo o nell'altro ricattabile e deve stare in campana, non ci sarà mai nessuna rivolta, qualsiasi sia la vessazione ingiustificata cui lo si sottopone, sia Canone Rai o doppia tassazione sulla prima casa.
Per cui, la risoluzione strategica di questo blog al riguardo è la seguente:
a) eliminazione delle citazioni da giornali riviste, periodici e sedicenti fonti giornalistiche italiane. Very sorry ma d'ora in poi niente crediti alla fonte, si passa nel caso al puro plagio, riformulando periodi e punteggiatura;
b) sul citare e linkare blogger italiani, prenderemo decisioni case by case, a scanso di equivoci; chi si sentisse colpito, se la prenda col Governo Liberale e Progressista che protegge interessi corporativi, incentivando di fatto l'elusione e l'evasione in ogni settore;
c) daremo più attenzione e continueremo a citare e dare credito a fonti straniere, soprattutto d'Oltreatlantico, dove certi rigurgiti socialisti non sussistono; tutto questo condito da un bel:
d) Resistere resistere resistere. Come ai tempi dei primi esperimenti di streaming musicale in Rete, un filo di sanissimo caracollo ai limiti della "zona grigia" tra illegalità e clandestinità, protetti dal numero e dall'irrilevanza; a un Anti-Stato come chi scrive la cosa non può che dare che profondo godimento, fin che riesce.

14 commenti:

ringo ha detto...

Me lo aveva già detto un ragazzo che conosco. Allora ho cominciato a rassegnarmi: non potrò più riprendere le stupidate che sparano sul Corriere e sugli altri organi di governo.

oti ha detto...

Ma dai ti preoccupi, noi siamo più avanti. Chiamiamo uno dei tanti amici che abbiamo oltreoceano, gli facciamo aprire un blog, ci facciamo dare i dati d'accesso e poi ci postiamo tutti gli articoli di media italiani che ci interessano facendo credere che sia lui a farlo.
Il gioco è fatto, linkeremo lui che di sicuro non si opporrà e su cui la legge degli amici progressisti non ha nessun effetto.

Massimo ha detto...

E' la tipica mentalità comunista: comprimere la libertà individuale e, in questo caso, dare spazio alle veline ufficiali di sinistra. E' la conferma che anche loro sono consapevoli che l'85% dei mezzi di informazione è solo un megafono interessato delel posizioni della sinistra.
Beh, vorrà dire che ci stimolerà a dire "con parole nostre" quel che prima magari veniva "copiaeincollato". E magari saremo anche più efficaci e micidiali per questa sinistra di burocrati e dirigisti.

Abr ha detto...

Brett, il commento è gratis (ancora), la citazione e il link sono a pagamento. Ergo ..

Buona idea Master. Così dovranno uscire allo scoperto facendo come in Iran o Corea del Nord: tentare di "oscurare" i blog esteri ...

Esatto Massimo, sottolineeremo le loro str..ate con parole nostre.

Calamity Jane ha detto...

Agghiacciante, oltre che inutile. Solo la mancata frequentazione profittevole del ciclo d'istruzione primaria (sulla cui organizzazione del resto l'apposito ministro continua a mostrare di avere idee assai meno chiare del predecessore) può far dimenticare a questi signori che il passaggio dalla citazione al discorso indiretto è questione di un attimo; o meglio, di qualche virgoletta in meno e qualche congiuntivo in più. E la libertà di parola sta a guardare...
CJ

Abr ha detto...

Ciao CJ!
E' tutto un magna magna con le Lobby di Settore e i Sindacati di categoria, a mio avviso; voglio dire, di risolvere di capire o di fare figure di .. non glie ne può fregare di meno, è solo un gioco do ut des. Giochi di potere.

Maedhros ha detto...

Porc....
Mi hai battuto sul tempo; già pregustavo la valanga di improperi che m'apprestavo a rovesciargli addosso, e invece.....già trovo tutto fatto da te.
Sarò costretto a linkarti; hai già detto tutto!
Ehm, se il link è gratis, of course....
;-)

Una cosa che vado rimuginando: ma un link può considerarsi una riproduzione di un articolo?
Secondo me, no!

Abr ha detto...

un link è una "riproduzione totale o parziale"? Chissà cosa ne può pensare un giudice .. il mio link per te è comunque gratis, vai tranqui ;-)

Maedhros ha detto...

Per i tecnici della Casa, un link non è proprio una riproduzione.
E' una manciata di bit, un rimando al massimo, l'indicazione di un posto.

I legali (sempre della Casa) hanno però avvertito che la cosa non sarebbe così pacifica se ti becchi un giudicante di Magistratura Democratica.

Abr ha detto...

Già, la famosa "certezza del diritto"..
L'ho scritto: le leggi in Italia non sono fatte per farle rispettare dai Cittadini, ma per poterle usare contro qualcuno quando serve a qualcun altro.

Mthrandir ha detto...

Ma se commento da te lasciando il link al mio blog, come la mettiamo? Si fa ai mezzi?
;-)
Mauro

USpace ha detto...

Bueno, gracia!

assurdo ha pensato -
Dio delle rese di Europa
di speranze di Universo

odiare la sua colpa di cultura orgogliosa cristiana
te stesso ed appena rinunciare
.

Anonimo ha detto...

In days of yore you make out the plot's central structure, you can act Texas hold 'em and even some of its variants. Texas Holdem is an leisurely plot to learn, just difficult to master. The "mastering" as for is the costly on the whole, requiring library and practice. This website offers lots of articles and tools to get you started on the studying. You can technic all you want for free in online poker rooms.

Anonimo ha detto...

Les jeux de machines a sous en ligne sont les jeux de casino les addition populaires dans un casino en ligne teem plusieurs raisons. Une des principales raisons est qu'il y a une grande variete de machines a sous.

Ne quid nimis blog

Today's Birthday

Quote of the Day

Mother

- The Father Blog

Ne quid nimis - T



- The GrandFather Blog:

Ne quid nimis - T
Find 2005 archives here